Visitare Helsinki (Finlandia)

Helsinki è forse tra le capitali europee più snobbate dal turismo di massa e questo possiamo considerarlo sia un bene che un male. Un male, perché in realtà ciò che offre ai visitatori è qualcosa di massimo livello che viene ignorato dai più, un bene, perché chi vi si reca evita gli assembramenti di turisti e può godersi la città nel modo migliore.

A farla da padrona ad Helsinki è in primis il design. Lungo le strade si rende evidente il tocco dato dai maggiori esperti mondiali sia del presente che del passato. L’evidenza è resa ancor più forte dall’elezione di Helsinki come Capitale del Design per l’anno 2012. Il design finlandese gode da sempre di massima considerazione e si tratta di linee molto minimaliste e pulite, che vedono luce nella miglior commistione tra funzionalità ed eleganza.

Esteticamente a livello di urbanizzazione si dimostra una tipica città nordica frutto dell’unione pacifica di più ascendenti culturali differenti, il punto di incontro tra la mentalità orientale e quella occidentale. Lungo la sua storia che si sviluppa nell’arco di metà millennio, Helsinki ha subito infatti le influenze più diverse predominanti in base al periodo storico, formando un unicum da non perdere tra i diversi stili del passato e le tendenze del design odierno.

Molto gettonata anche la crociera delle numerosissime minuscole isole che si trovano al largo della costa cittadina, consentendo di unire alla visita artistica e stilistica della città anche quella delle bellezze naturali e del mare. A proposito di natura, a differenza di molte altre capitali Helsinki è anche molto ricca di parchi e foreste dove poter passeggiare in totale sicurezza per rigenerarsi. Una delle cose più belle da fare è prendere delle biciclette in affitto per godersi i migliori panorami possibili lungo questi parchi e boschi. Il modo migliore per godere del centro storico è a piedi, oppure se siete particolarmente pigri potrete far affidamento su un’ottima linea tramviaria che raccorda nelle proprie fermate tutti i punti di maggior interesse. In centro ammirerete antichi palazzi, le cattedrali e le chiese. La bellissima Fortezza di Suomenlinna si raggiunge invece via mare in pochi minuti di traghetto. I più piccoli potrete portarli al parco dei divertimenti Linnanmaki o a visitare lo zoo.

Nonostante i ritmi non siano frenetici, la città non dorme mai: ogni giorno c’è sempre qualcosa da fare o da vedere in qualsiasi momento dell’anno e non è un caso che l’agendina degli eventi proposti qui sia sempre pienissima. Si respira molta aria di cultura, arricchita dalla possibilità di visitare tre musei fissi di altissimo livello come il Museo di Arte Contemporanea, l’Ateneum Art, il Museo Nazionale e l’insolito Museo all’aria aperta. Anche la sera troverete molti locali e ristoranti aperti che vi sapranno servire al meglio.  Troverete in ogni caso una città sempre educata, pulita, con un gran gusto sia per il vintage che per il contemporaneo.

Nel video vi offriamo una veloce panoramica di Helsinki, per portare direttamente a casa vostra un pizzico di atmosfera e di stile tutto scandinavo.

2 Commenti

  1. Lorenzo

    Tutto ok, però c’è un imprecisione. La Finlandia è nella Penisola Baltica e non in Scandinavia e quindi Helsinki non è “una tipica città scandinava”.

  2. Fabio (Autore Post)

    Ciao, ti ringraziamo per la precisazione. Se è vero che geograficamente Helsinki è baltica e non scandinava, è anche vero che è ormai comunemente accettato far rientrare anche la Finlandia nella Scandinavia, secondo un’accezione più estesa che ricomprende le aree nordiche tipiche.

Rispondi