La costiera amalfitana: meraviglia italiana

La costiera amalfitana è uno dei tratti costieri più belli non d’Italia, non d’Europa, ma del mondo intero. Il tratto di costa comprende una serie di paesi lungo la parte meridionale della penisola sorrentina in Campania. Possiamo delinearla a partire da Positano fino a Vietri sul Mare, racchiudendo tutti i centri al suo interno con Amalfi nodo centrale. La bellezza unica di questa costa è stata certificata dal conferimento dello status di Patrimonio dell’Umanità da parte di Unesco. Questa terra è tra l’altro molto importante anche a livello culturale: Amalfi è stata a lungo un importantissimo porto come Città Marinara ed è qui che hanno visto luce delle produzioni tipiche come il limoncello e le ceramiche dipinte a mano di Vietri.

Visitando la costiera amalfitana, le tappe davvero “obbligatorie” sono Amalfi e Atrani (borgo attaccato al primo), Ravello e Positano, ma ogni paese conserva le proprie peculiarità e tradizioni.

Amalfi è da vedere per le sue realizzazioni architettoniche artistiche quali il Chiostro del Paradiso, il Duomo arabeggiante, ma anche il Museo della Carta e i tanti negozietti del centro che vendono dolci e bottigliette di limoncello.

A Ravello (conosciuta anche come “patria dello spirito”) troverete diverse cose da vedere: il bellissimo parco di Villa Cimbrione, Villa Rufolo, il Duomo e molte altre chiese.

Al di là dei centri abitati, poi, è tutta la particolare attrattiva delle bellezze naturali, morfologiche e costiere che vi lascerà a bocca aperta: natura incontaminata con incredibili paesaggi uguali da secoli grazie ai quali potrete riempirvi gli occhi di una piccola immensità e portarla per sempre con voi, nella vostra mente e nel vostro cuore, non solo sul vostro ultimo smartphone! Vi potrete lasciare inebriare dal fascino millenario che incastra flora, roccia, mare, colori e luce nella forma d’arte più eccelsa in assoluto: la natura. Un contrasto di colori, di sensazioni e di profumi davvero straordinario. Questo contrasto emotivo lo potrete realizzare soprattutto lungo il cosiddetto “Sentiero degli Dei” nei pressi di Positano, che parte dalla chiesa di Bomerano e gioca con la costa, nascondendosi ed affacciandosi al mare, alternando mare e valli, luce accecante ed ombre, con scorci spettacolari che si aprono improvvisi alla vista. Il Sentiero degli Dei si percorre a piedi, dopo essersi accuratamente vestiti indossando abiti agevoli e comode scarpe (non pensate di percorrerlo in tacchi o con le vostre nuovissime scarpe da sera). Dalle parti di Nocelle, sempre a Positano, potrete decidere di scendere (e risalire) un’incredibile scalinata di 1700 gradini che scendono lungo la costa per 350 metri portandovi ad Arienzo, altra località vicina al centro di Positano.

Proprio Positano è il centro più rinomato assieme ad Amalfi, godendo il favore di un’invidiabile posizione che gli consente di affacciarsi sul mare pur restando tra le montagne e offrendo bellissime spiagge tra cui le più conosciute sono quelle di Fornillo e di Marina Grande.

Tutto quanto detto finora sono state solo parole, che poco possono contribuire a render l’idea di quel che è la “costiera amalfitana”. Le immagini del video seguente vi aiuteranno a darvi un’idea un po’ più concreta, ma c’è solo un modo per capirlo davvero: visitarla.

 

Rispondi