Nîmes (Francia): l’Anfiteatro e il Pont du Gard

Nîmes, cittadina della Francia provenzale poco distante dalla costa adriatica, è una meta forse poco conosciuta del turismo “di massa”, ma al contrario rivela nel suo scrigno tante bellezze di prima fascia nonostante la poca sponsorizzazione a livello mediatico. La città supera di poco i centomila abitanti, si tratta quindi di un ambiente a misura d’uomo, di provincia, e sorge nell’entroterra tra Montpellier e Marsiglia.

Perché val la pena visitarla? Presto detto: Nîmes è dotata di importanti monumenti di costruzione romana che ancora oggi fan bella mostra di sé nel centro e nei dintorni della città. Il più imponente di tutti è senza dubbio il grande Anfiteatro Romano (Les Arènes), simile al più famoso Colosseo, ma ancor più particolare proprio perché si ritrova in territorio francese. In più, in ottimo stato di conservazione troviamo anche la Maison Carrée, antico templio romano, e la Tour Magne.

Il bello de Les Arenès (realizzato nel 100 d.C.) è che si tratta dell’anfiteatro romano nel miglior stato di conservazione del mondo, ancor più del Colosseo. In particolare, è il piano superiore a regalarci un’atmosfera in tutto e per tutto autentica. È aperto al pubblico e come l’arena veronese ospita durante l’anno opere teatrali e concerti.

La Maison Carrée è un tempio di ispirazione classica anch’esso in ottima salute, essendo stato lungo i secoli sede di pubbliche istituzioni e chiesa.

La Tour Magne è una torre realizzata con obiettivi di fortificazione e guardia fatta costruire nientemeno che da Augusto intorno al 1500 a.C. ed era la torre di guardia della cinta muraria della città, oggi scomparsa. Nel complesso risulta più danneggiata degli altri due monumenti romani, ma dall’alto dei suoi quasi quaranta metri si può godere di una bellissima vista sulla città.

I tre monumenti dalla storia millenaria sono tutti visitabili pagando il prezzo del biglietto ed è possibile fare l’acquisto di un biglietto che consente l’accesso presso tutte e tre le attrazioni.

Se le attrazioni appena esposte sono il “punto forte” di Nîmes, non dimentichiamo che esistono anche altri luoghi decisamente interessanti per il turista. Ad esempio, non dovete mancare di fare un salto ed un riposino presso i Jardins de la Fontaine, giardini pubblici monumentali costruiti attorno a zone che ospitavano anch’esse opere romane e di cui si può vedere traccia con alcune rovine.

Il centro storico è chiuso al traffico e consente quindi di poterselo godere con salutari passeggiate mangiando le specialità locali come i croquants. Molto ricchi i musei, ricordiamo tra tutti il Museo delle Belle Arti e il Museo d’Arte Contemporanea che conserva ancora un grande mosaico realizzato in epoca romana.

La città risente molto dell’influenza della non lontana Spagna e durante le tre fiere che si tengono ogni anno, ospita due corride al giorno.

Se vi trovate a Nîmes, non mancate di visitare ad una ventina di chilometri di distanza l’incredibile Pont du Gard: un acquedotto romano in eccezionale stato di conservazione lungo quasi trecento metri e alto cinquanta, dotato di trentacinque colonne in doppia arcata.

Insomma, i Romani hanno deciso di lasciare a Nîmes e dintorni un pezzo importante della propria storia. Il video che vi proponiamo vi aiuterà ad apprezzarne ancora di più le eccezionali bellezze.

Rispondi