Visitare Sassari

Sassari sorge lungo il lato nord occidentale della Sardegna ed è la sua seconda città per nucleo abitato dopo Cagliari. Sorge su una piattaforma calcarea che si avvalla armoniosamente verso il Golfo dell’Asinara.

Al turista, la città si presenta come una commistione tra antichità e modernità. La parte più antica corrisponde al vecchio centro storico che si sviluppa attorno al Duomo di San Nicola, mentre la città nuova è costituita dagli altri quartieri al di fuori della cinta muraria (oggi in gran parte demolita) costruiti dopo il 1836.

Il Centro Storico è il polo di maggior interesse: viuzze strette e irregolari conducono a bellezze architettoniche come il Duomo, le chiese di San Pietro in Silki e Santa Maria di Betlem, il Palazzo Ducale, la Fontana di Rosello e la caratteristica Piazza d’Italia. I dintorni, inoltre, presentano particolare interesse per il turismo naturalistico e per quello archeologico.

Molte le tradizioni culturali locali che sfociano in feste. Tra le più importanti possiamo ricordare “La Faradda de li Candelieri”, evento che si ripete ogni 14 agosto, e la “Cavalcata Sarda”, che si svolge sempre annualmente nel giorno della terza domenica di maggio. D’estate, è molto semplice spostarsi verso la splendida costa.

Importante anche l’aspetto culturale: il dialetto locale è unico ed è vicino al toscano parlato nel XIII secolo, differente dal resto dei dialetti sardi.

Nel video proposto ecco alcune immagini legate a questa città.

Rispondi