Messina e le sue bellezze architettoniche e naturali

Messina è una bella cittadina siciliana, spesse volte sottovalutata dalle rotte turistiche. A Messina appartiene il più importante monumento normanno esistente, voluto da Ruggero II e costruito durante la prima metà del XII secolo. Si tratta del Duomo normanno, consacrato a Santa Maria. Oggi il Duomo, dopo aver rischiato più volte a causa di terremoti e guerra mondiale, è ripristinato nel suo antico splendore. Alla sua sinistra si eleva un famoso campanile, famoso in particolare per il sofisticatissimo meccanismo del suo orologio, che da vita al movimento delle figure scultoree, al calendario perpetuo e alle fasi lunari. A mezzogiorno, le figure si animano nella rappresentazione di allegorie storiche riguardanti la città, accompagnate da una diffusione di musica sacra. Molte sono le chiese: oltre al Duomo, ricordiamo la Chiesa di San Francesco d’Assisi (prima chiesa francescana in Sicilia) ma meglio nota come “l’Immacolata” per via di una statua d’argento della Vergine. E ancora le chiese di Sant’Annunziata dei Catalani, di San Giovanni di Malta, di Santa Maria della Valle e di Santa Maria Alemanna.

È possibile rivivere il periodo normanno e svevo visitando l’importante Museo Regionale, dove si ritrovano busti, sculture, tavole e lavori risalenti a quel periodo, comprese un paio di importanti lavori del Caravaggio come la Resurrezione di Lazzaro e l’Adorazione dei pastori.

Per quanto riguarda le bellezze naturali, lo Stretto di Messina è uno spettacolo di rara bellezza, spesso solcato da venti che si agitano in continuazione. Sui monti Nebrodi, infine, si può far visita alla Riserva regionale, fatta di montagne, piante selvatiche, e popolata da alcune specie rare come il ghiro e il falco della regina.

Nel video in basso, proponiamo alcune delle bellezze di questa città.

Rispondi