Matera, la città dei Sassi

In questo video vedremo le bellezze della città di Matera, conosciuta in tutto il mondo soprattutto per la peculiarità del suo Centro Storico, diventato dal 1993 Patrimonio Mondiale secondo l’UNESCO.

Unici su tutto il pianeta, infatti, i cosiddetti Sassi (nome derivato dalla gran quantità di abitazioni in pietra molto caratteristiche, tutte ammassate sul fianco di una collina) costituiscono una serie di nuclei abitativi aggiuntisi e trasformatisi gli uni sugli altri con il passare del tempo. Il risultato finale è un bellissimo melting pot architettonico, tutto rigorosamente in pietra per lo più bianca, che regala un colpo d’occhio spettacolare allo sguardo del visitatore, ancora più affascinante con l’illuminazione crepuscolare. L’Unesco ha definito non a caso i Sassi un “paesaggio culturale“.

Tra le abitazioni dei Sassi possiamo infatti rinvenire più periodi di costruzione. In ordine temporale: preistorico-neolitiche; civiltà ruperstri del X Secolo; costruzioni normanne tra il XI e il XIII Secolo; rinascimentali e poi barocche tra il XV e il XVIII secolo. Successivamente i Sassi furono abbandonati a loro stessi fino allo sfollamento obbligatorio decretato con legge negli Anni Cinquanta: il centro abitato vero e proprio si era ormai già spostato verso l’interno collinare.

Il recupero e la valorizzazione dei Sassi come patrimonio storico è incominciato dalla metà degli Anni Ottanta e fortunatamente si è fatto in tempo a salvarli. Molte strutture ricettive e ristoranti sono sorti a ridosso dei Sassi per soddisfare la crescente richiesta turistica. Come testimoniato dal video, si tratta di un vero e proprio “museo” all’aria aperta consegnato dai nostri antenati all’ammirazione e alla cura delle future generazioni.

Rispondi